FutureShots

FutureShots

FutureShots
17 Luglio 2018
Il 7-8 settembre 2018 organizziamo un festival di due giorni in cui esplorare il futuro, guardando al passato.
Non la solita conferenza tech: FutureShots è un festival che offre uno sguardo sul futuro e sulle molteplici opportunità che il mondo del digitale sta portando. Si parlerà di moda, design, intelligenza artificiale, imprenditorialità, architettura, food, opportunità di lavoro e nuovi canali di vendita, in due giornate ricche di attività e conferenze rivolte sia al mondo delle imprese e dei professionisti che al pubblico.
 
 
Si affronterà il tema dell'industria del gaming e degli e-sports – che secondo le stime nel 2022 varrà complessivamente $2.3 miliardi (report SuperData) – con protagonisti come Luca Pagano, co-fondatore e CEO di QLASH e Mattia "Lonewolf" Guarracino, giocatore professionale di FIFA per U.C. Sampdoria. Si giocheranno inoltre le fasi finali di un vero e proprio torneo di Hearthstone organizzato insieme al team QLASH.
 
Ma si parlerà anche di nuove frontiere culinarie insieme a Marcio Barradas, il giovane imprenditore che ha lanciato il primo ristorante che serve piatti realizzati in 3D; sarà possibile viaggiare nel futuro dell’architettura e degli spazi con Massimiliano Locatelli, co-fondatore di CLS Architetti, protagonista dell’ultimo Fuorisalone di Milano con la sua casa stampata in 3D. 
 
Si affronterà il tema della parità di genere e di come dar vita ad una società più equa con Aurélie Salvaire, fondatrice di The A Factor e della piattaforma Shiftbalance. Interverranno il fenomeno virale Cristina Fogazzi con la sua Estetista Cinica, e Giovanni Zagni, che ci racconterà il lavoro di Pagella Politica per combattere le fake news. Scopriremo il futuro dell'industria musicale e di come l’innovazione tecnologica stia trasformando il mondo della musica con Amedeo Lombardi, founder di Home Festival.
 
Durante l'evento sarà attiva un'area arcade con giochi nuovi e retrò, gli appassionati di moda potranno spulciare tra le bancarelle allestite da Depop, l’app di second hand più famosa al mondo, mentre alcuni dei suoi venditori più seguiti racconteranno come sono riusciti a trasformare questa passione in una vera e propria professione.