Ventimiglia CEO di H-FARM Education

Massimiliano Ventimiglia è stato nominato CEO della nostra divisione Education per dirigere la società e portarla a competere con le più avanzate strutture formative al mondo. Il nuovo CdA sarà composto anche da Carlo Carraro, con il ruolo di Presidente, a guidare la direzione dell’advisory scientifica e didattica e le relazioni istituzionali, e dal nostro fondatore Riccardo Donadon.

Dopo un’esperienza nell’area strategica di E-TREE, web company cresciuta a cavallo del 2000, Massimiliano Ventimiglia, classe 1976, nel 2005 ha dato vita a H-ART, la prima startup nata in H-FARM che, nel giro di due anni, è riuscita ad emergere in modo significativo tanto da essere notata da WPP, leader mondiale nel settore della comunicazione, che l’ha acquisita nel 2009. H-ART, sotto la guida di Massimiliano, è diventata l’agenzia digital di riferimento nel panorama italiano, raggiungendo nel 2016 i 24 milioni di fatturato, oltre 200 collaboratori, 4 sedi sul territorio Italiano e chiudendo il suo undicesimo anno consecutivo in utile.

“La mia esperienza in H-ART è stata davvero straordinaria. Credere in un’idea, costruirla e farla crescere tanto da diventare una delle realtà più rispettate del settore nel panorama internazionale, è per me motivo d’orgoglio” – ha dichiarato Massimiliano Ventimiglia. “Sono molto felice di intraprendere questo nuovo percorso e tornare in H-FARM, un progetto che ho visto nascere e di cui non ho mai smesso di condividere gli obiettivi e la passione di chi l’ha fatta crescere fin qui. In particolare, potermi dedicare alla divisione Education rappresenta per me una sfida entusiasmante che vivo con molta responsabilità nei confronti delle nuove generazioni data l’epocale trasformazione in essere del mondo del lavoro. Credo che la formazione sia la cosa più importante su cui investire in ogni momento della nostra vita, nessuno dovrebbe mai smettere di essere uno “studente”. Il nostro obiettivo – continua Ventimiglia – è dare a tutti gli strumenti necessari non solo per comprendere il cambiamento in atto, ma soprattutto per coglierne al meglio le incredibili opportunità, inserendosi con consapevolezza nel nuovo scenario che si sta delineando. Le persone hanno un potenziale straordinario: noi cercheremo di aiutarli a trovare il coraggio di immaginare e di innovare il mondo di domani”.