Alternanza scuola-lavoro

Alternanza scuola-lavoro

Alternanza scuola-lavoro
12 Marzo 2017
education
Abbiamo ospitato dieci ragazzi del liceo nei nostri uffici per un primo contatto con il mondo del lavoro.
Grazie a un protocollo d’intesa con il Miur, diamo il nostro contributo alla creazione di consapevolezza nei ragazzi rispetto alle scelte universitarie e lavorative.
 
Il progetto di alternanza scuola-lavoro, istituito con la legge così detta della “Buona Scuola”, coinvolge per 200 ore tutti gli studenti al terzo e al quarto anno dei licei e per 400 ore, quelli dell’ultimo triennio degli istituti professionali. Abbiamo infatti stretto una partnership con il Ministero dell’Istruzione per accogliere ragazzi impegnati nell’alternanza scuola-lavoro e portarli nei nostri uffici, per provare nuovi strumenti digitali e affrontare un percorso di riflessione e orientamento al futuro. Perché non sempre si ha ben chiaro cosa serve per raggiungere i propri obiettivi.
 
Tra un impegno e l’altro, abbiamo chiacchierato con loro, scoprendo ragazzi dagli interessi più disparati, con agende impegnate quasi quanto quelle di un manager. A Lorenzo piace l’opera, la musica classica e dà ripetizioni di matematica, Matteo è un istruttore di vela. Bianca vorrebbe fare medicina, ma appena scorge una macchina fotografica le brillano gli occhi. A Cecilia, invece, piacerebbe rimanere in ambito umanistico, ma vede il suo futuro ancora molto incerto. Per una settimana i ragazzi ci hanno aiutato a riordinare dei materiali, hanno sperimentato alcuni degli strumenti che utilizziamo durante i nostri Labs&Camps e svolto alcune attività volte alla conoscenza di se stessi, dei punti di forza e di debolezza. Guarda il video del progetto.
 
Uno dei ragazzi, Mariano, ci ha raccontato dell’associazione che i genitori hanno fondato e a cui lui dà una mano attivamente: si chiama Baskin Mestre, ed è una squadra di basket per ragazzi disabili. Dai un’occhiata qui.